Edizione 2019

Premio Internazionale ASCOLI PICENO

LETTERATURA, SAGGISTICA SPETTACOLO

 

EDIZIONE SPECIALE
XXVIII

IL PATRIMONIO STORICO-ARTISTICO E CULTURALE DELL’AREA PICENA DOPO IL SISMA DEL 2016:
RECUPERO, CONOSCENZA, VALORIZZAZIONE
Sala della Ragione – Ascoli Piceno, 22-23 Marzo 2019

Venerdì 22 Marzo pomeriggio

(15.30) Saluti delle Autorità

(16.00) Apertura dei lavori
Antonio Rigon (Presidente del Premio Internazionale Ascoli Piceno), Introduzione
Silvia Maddalo (Università della Tuscia), Riflessioni

(16.30) Marco D’Attanasio (Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le
province di Frosinone, Latina e Rieti)
La pittura nelle Marche meridionali tra XII e XIII secolo. Alcuni esempi dopo il sisma del 2016

(17.00) Alessandro Tomei (Università degli Studi “G.d’Annunzio” Chieti-Pescara)
Conoscere per tutelare: un caso esemplare

(17.30) Coffe Break

(17.45) Michele Picciolo (Museo Diocesano di Ascoli Piceno/Università degli Studi di
Camerino)
Emergenza e patrimonio artistico. Opere d’arte dai luoghi del sisma

(18.15) Rossana Torlontano (Università degli Studi “G.d’Annunzio” Chieti-Pescara)
Un percorso all’interno della cultura pittorica delle valli appenniniche tra Quattro e Cinquecento: quanto sopravvive e quanto si è perso dopo il terremoto

(18,35) Francesco Gangemi (Kunsthistorisches Institut in Florenz/Max Planck-Institut)
Dopo il terremoto: la cultura appenninica tra memoria, resilienza e oblio

(19,00) Discussione

Sabato 23 Marzo mattina

(9.30) Pierluigi Moriconi (Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Marche –
Sara Trotta (Segretariato Regionale delle Marche)
Sisma centro Italia 2016: le attività di recupero

(10.10) Paolo Scarpitti (Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro)
Conservare il patrimonio nell’emergenza: un modello per i depositi temporanei delle opere recuperate

(10.40) Coffe Break

(11,00) Furio Cappelli (Storico dell’arte / Rivista «Medioevo»)
Rinascimento arquatano. Le chiese mariane di Faete e di Capodacqua

(11.30) Mauro Stallone (Polo Museale della Liguria)
Il cantiere didattico dell’ISCR presso la Mole Vanvitelliana di Ancona: catalogazione, messa in sicurezza e pronto intervento

(12,00) Stefano Papetti (Musei Civici di Ascoli Piceno/Università degli Studi di Camerino)
Apparati barocchi nella chiesa di Sant’Angelo Magno ad Ascoli Piceno: un’opera inedita di Giacinto Brandi

(12.30) Pausa Pranzo

Sabato 23 Marzo pomeriggio

(15.30) Pio Francesco Pistilli (Sapienza Università di Roma)
Un evento ricorrente, diversi destini. Il convento di San Nicola a Tolentino e gli alti Sibillini dopo il terremoto del 2016

(16.00) Sabrina Mingarelli (Soprintendenza archivistica e bibliografica dell’Umbria e delle
Marche)
Riflessioni sulla tutela dei beni librari terremotati (titolo provvisorio)

(16.30) Coffe Break

(16,45) Diego Vaiano (Università degli Studi della Tuscia)
Dopo l’emergenza: esigenze di tutela e prospettive di valorizzazione

(17,15) Discussione finale / Tavola Rotonda

(18.15) Cerimonia di conferimento del Premio Speciale XXVIII Edizione